Responsive image
Margaret Oliphant

La finestra della biblioteca

Traduzione di: Fabrizio Ferretti

Bibi Book / I Bibini
2019, pp. 240, 11,5x17 cm

ISBN: 9788899895310
€ 12,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

Categoria: I classici

Collana: I Bibini

 

“La stanza segreta” – Nell’antico castello di Gowrie c’è una stanza che pare non condurre a nulla, nessun passaggio, nessun arredo. I Randolph, proprietari del castello, custodiscono un segreto mai disvelato di generazione in generazione. Soltanto al compimento della maggiore età di John Randolph, Lord Gowrie accetta di entrare con il figlio in quella stanza buia.

“La finestra della biblioteca” –In una dimora borghese, una fanciulla ospite di una anziana zia, durante i lunghi pomeriggi trascorsi a leggere, vede, attraverso i vetri del salotto, e al di là della finestra di fronte, un giovane intento a scrivere. Il fabbricato è quello di una vecchia biblioteca, ma la finestra, in realtà, fu tamponata molti anni prima e soltanto la fanciulla sembra scorgere quella figura.

“La porta aperta” – In un vecchio castello scozzese, al limitare del parco, sorgono vecchie rovine di precedenti insediamenti, delimitati da una porta dalla quale provengono urla strazianti. Il figlio del colonnello Mortimer, che ha affittato il maniero, si ammala misteriosamente, diventando sempre più debole e febbricitante. Qual è la causa della malattia del giovane Roland?

Autore

Margaret Oliphant

Margaret Oliphant, scozzese (1828 – 1897), maestra del genere gotico, nota per Miss Marjoribanks, considerato il suo capolavoro, scrisse A Beleaguered City (1880), A little Pilgrim in the Unseen (1882) e tantissimi racconti tra i quali spiccano The open door (1882), The Library Window (1884) e The Land of Darkness (1887) che verranno poi riuniti in una serie intitolata The seen and the unseen.