A un passo da Modena Buk Festival

Il 24 e il 25 Marzo Modena ospita Modena Buk Festival che, per un’abitudine che non condivido, qualcuno si ostina a definire La Fiera della Piccola e Media Editoria. Come se l’editoria si dividesse...

Descrizione dell'evento

Il 24 e il 25 Marzo Modena ospita Modena Buk Festival che, per un’abitudine che non condivido, qualcuno si ostina a definire La Fiera della Piccola e Media Editoria. Come se l’editoria si dividesse in piccola, media, grande, forse a seconda delle aspirazioni dell’editore o della dimensione dei suoi sogni.

Ancor più inadeguato il termine quando, come quest’anno, accanto a editori non ancora distribuiti, ma capaci di pubblicare gioielli siederanno editori che per capacità e fiuto hanno edito un Nobel.

La location a me piace, non tanto quanto locus loci, ma perché Modena la sento da sempre vicina a me.

Quello che non mi piace è la scarsa eco che lascia il Modena Buk Festival, sui giornali e in televisione.

Chissà, forse perché viene dopo Tempo di Libri con i suoi centomila spettatori o forse perché non è a Milano e oggi tutto quello che è fuori la “città economica” brilla di meno.

Al Buk Festival di qualche edizione fa partecipai con il mio primo marchio editoriale.

Ricordo i furgoncini carichi di libri, le aspettative di vendere almeno un numero di copie tale da coprire i costi, le locandine a tappezzare i tavolini sempre troppo piccoli per contenere tutto.

Ricordo la fame, delle due giornate trascorse al Buk, la sete tolta da bottigliette d’acqua una dopo l’altra, le caviglie gonfie. E ricordo gli incontri con gli autori, miei e dei colleghi, le strette di mano e i sorrisi, i volti tesi di chi questo mestiere lo fa solo e sempre per pura passione.

Perché fare l’editore non è fare un mestiere cool come qualche sprovveduto pensa. Fare l’editore è produrre cultura mentre le bestie fabbricano armi.

Quella cultura che vogliamo sia per tutti e che con amore portiamo anche in Fiera, e talvolta con disperazione.

Non classificate gli editori: sarebbe come dire che c’è una cultura piccola, media e grande.

Sarebbe l’eresia del Terzo Millennio.

 

Di Benedetta Reverberi

Scopri di più su Modena Buk Festival sul sito ufficiale.